Recensione ” Carve the Mark. I predestinati ” Veronica Roth

In una galassia percorsa da una forza vitale chiamata corrente, ogni uomo possiede un dono, un potere unico e particolare, in grado di influenzarne il futuro.

vr1Trama: CYRA è la sorella del brutale tiranno che regna sul popolo shotet. Il suo dono, che le conferisce potere provocandole allo stesso tempo dolore, viene utilizzato dal fratello per torturare i nemici. Ma Cyra non è soltanto un’arma nelle mani del tiranno. Lei è molto più di questo. Molto più di quanto lui possa immaginare. AKOS è il figlio di un contadino e di una sacerdotessa-oracolo del pacifico popolo di Thuvhe. Ha un animo generoso e nutre una lealtà assoluta nei confronti della
famiglia. Da quando i soldati shotet hanno rapito lui e il fratello, l’unico suo pensiero è di liberarlo e portarlo in salvo, costi quel che costi.
Nel momento in cui Akos, grazie al suo dono, entra nel mondo di Cyra, le differenze tra le diverse origini dei due ragazzi si mostrano in tutta la loro evidenza, costringendoli a una scelta drammatica e definitiva: aiutarsi a vicenda a sopravvivere o distruggersi l’un l’altro.

Cosa ne penso io …

Non avevo letto la precedente saga di Veronica Roth ovvero ” Divergent ” perchè ero andata a vederla al cinema e, come spesso mi succede, leggere l’opera scritta dopo la visione cinematografica non è una cosa che faccio tranne in particolarissimi casi. Non conoscevo quindi lo stile di scrittura dell’autrice ma ero assai curiosa di scoprirlo e, ancor di più, ero interessata a vedere cosa si sarebbe inventata per stupire il lettore dopo il travolgente successo di Divergent. Mi sono chiesta parecchie volte quale nuovo mondo avrebbe inventato e in che modo si sarebbe distanziata e diversificata dal precedente. E così mi sono immersa in questa nuova avventura che mi ha stupita, travolta e conquistata.

Lo stile della narrazione è davvero fluido, sa conquistarti e portarti via sin dalle primissime pagine nonostante la storia sia calma e tranquilla; mi aspettavo, infatti, una trama travolgente e adrenalinica e invece mi sono trovata davanti ad un primo volume ricco di attese ma tutto sommato ondulatorio. E’ stato come trovarsi di fronte alle braci di un falò anziché di fronte ad un fiammifero che brucia tutto, subito e velocemente. Il che non mi è dispiaciuto affatto.

” E lui sentì: sentì la perdita e il peso e l’irreversibilità di quella morte, come voleva il rito shotet. E in quel rito si permise di trovare consolazione.”

Questo primo volume apre la via ad uno svolgimento interessante nonostante i classici clichè quali, la storia d’amore tra i due protagonisti, la guerra tra i vari pianeti, il male e il bene che si fondono insieme confondendo un po’ il lettore, la ribellione, il sacrificio degli innocenti per il bene comune e molto altro. Sono però rimasta piacevolmente stupita e sorpresa sull’utilizzo di un elemento che sembra assai più reale di quanto non appaia, ovvero, la descrizione e l’importanza che ha la ” Corrente ” forza vitale che percorre la galassia e ogni elemento vivente conferendo ad ogni abitante uno specifico Dono. Questa corrente è inoltre ricca di colori che cambiano a seconda della vicinanza o meno ad uno specifico pianeta riflettendone alcune sue caratteristiche. Mi sembra questo un elemento molto vicino alla realtà, non trovate ? 🙂

Il finale è aperto ma privo di tensione emotiva; le prove che dovevano superare i nostri protagonisti si sono concluse in questa prima parte dando così l’impressione che il secondo volume possa essere davvero ricco di colpi di scena e novità interessanti.

” Era un fiore del silenzio, era potere e possibilità. Capace di fare il bene e il male in egual misura “

I protagonisti sono tutti molto ben descritti sia fisicamente sia caratterialmente; anche gli ambienti e i pianeti sono ben curati. Mi aspetto grandi cose da questa nuova saga che parte un po’ in sordina, a mio parere, ma che promette davvero tanto se verrà sviluppata al meglio. Ve la consiglio caldamente 😉

Buona lettura…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...